Farmacie a rischio fallimento

Scelto per voi da SIMONE RASETTI

Se il numero delle farmacie a rischio fallimento continua ad aumentare e se, per rimanere a galla, vengono tentate strade che prevedono una soddisfazione dei debiti per un 30%, c’è il pericolo di distruggere il tessuto economico intorno alla farmacia, dai grossisti alle finanziarie, e che la situazione si ritorca contro le farmacie più stabili. A lanciare l’allarme è Carlo Ghiani, presidente di Credifarma, che, all’indomani delle notizie su fallimenti e crisi delle farmacie, fa il punto a Farmacista33. «La situazione è pericolosa» spiega Ghiani, «al momento stimiamo che le farmacie sull’orlo del fallimento siano non meno di 2mila e il rischio di questa situazione è che si generi un effetto domino sulla filiera. I tempi sono cambiati: tempo fa bastava vendere la farmacia all’asta giudiziaria per ripagare tutti, ma ora che il prezzo della farmacia è esageratamente basso c’è sempre più il rischio che i creditori non vedano soddisfatti i propri debiti. Senza contare poi certe proposte, come per esempio il concordato in continuità scelto nell’ultimo caso della farmacia in provincia di Parma, che prevedono una soddisfazione dei debiti per solo il 30% circa. Sono soluzioni che non possono essere sostenibili e non possiamo accettare: se le 2mila farmacie in difficoltà iniziassero a fare questi giochini per noi ci sarebbe una decurtazione dei bilanci del 70% sul 25%. Bisogna fare attenzione: il nostro è un sistema chiuso ed è chiaro che queste situazioni non possono non avere conseguenze. Già adesso assistiamo a una stretta del credito con banche che chiudono i rubinetti o offrono soluzioni a tassi più elevati. E il danno si ripercuote anche sulle farmacie sane». Ma non è tutto: «Complice la crisi e il calo di redditività, credo che sia venuta a galla una certa impreparazione imprenditoriale della categoria, con per esempio gestioni poco accorte, prelievi eccessivi, inadeguata capitalizzazione».

(Fonte http://www.farmacista33.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...