Sanitari bloccati in Svizzera

Scelto per voi da SIMONE RASETTI

Tempi duri per gli italiani in Svizzera. Accusati di “dumping salariale” perché si accontentano di paghe più basse; oggetto con gli altri immigrati di un referendum che per un’inezia ha sancito la reintroduzione di tetti agli ingressi malgrado la Svizzera aderisca all’area di libera circolazione Ue; e infine bloccati nelle loro domande di esercizio della professione sanitaria perché le Autorità elvetiche non accettano gli attestati di buona condotta (Good professional standings) rilasciati dal Ministero della Salute. Il motivo di quest’ultima chiusura, che tiene bloccati 90 medici per lo più lombardi e altri 60 sanitari? Il Ministero rilascia gli attestati sulla base di autocertificazioni, che sono controllate in seguito; Berna vuol saperne di più. Ora il terzo ordine d’Italia – quello di Milano – con 27 mila iscritti, tenta una mediazione con  l’Ufficio di Sanità ticinese, che è un po’ il ministero della salute cantonale. Il presidente Omceo milanese Roberto Carlo Rossi ha scritto al capo ufficio di sanità di Bellinzona Stefano Radczuweit, chiedendo un incontro. Rossi riconosce la qualità delle argomentazioni elvetiche. Su Doctornews Radczuweit aveva lamentato che, prima della nuova interpretazione italiana, i cerificati erano prodotti dagli ordini e contenevano dati oggettivi sulle pendenze eventuali in carico al medico; ora no, e Berna ha scritto a Roma  per sapere chi, come e quando controlla la veridicità dei dati. L’Omceo Milano continua, a richiesta dei propri iscritti, a rilasciare certificazioni equivalenti ai GPS. con l’estratto della situazione disciplinare “locale”. «Il mio Ordine non può, ovviamente, redigere Good professional standings, poiché solo il nostro Ministero della Salute li può rilasciare», scrive Rossi. Tuttavia «mi piacerebbe approfondire questa problematica, poiché, come dicevo, davvero molti Medici e Odontoiatri mi chiedono un intervento per individuare  una soluzione».

(Fonte http://www.doctor33.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...