Il telefonino che curva il display

Scelto per voi da SIMONE RASETTI

Il design unico di LG G Flex, che debutterà in Italia in esclusiva con Vodafone, rischia di mettere in secondo piano le altre caratteristiche del nuovo modello top della società coreana, che vanta numerosi primati. La forma curva dello smartphone si adatta al volto quando viene usato per telefonare, migliorando così la qualità della conversazione, mentre quando viene usato in senso orizzontale per fruire di foto o video, offre una visione ancora più coinvolgente e cinematografica dei contenuti.  Oltre al design, il display da sei pollici curvo di LG G Flex avvolge infatti gli occhi offrendo un’esperienza visiva immersiva e panoramica grazie all’angolatura ottimale. Guardandolo da 30 cm, LG G Flex riproduce il coinvolgimento visivo di una TV Oled curva da 55 pollici vista da una distanza di 3 metri. Il display Plastic OLED di LG G Flex ha tutti i vantaggi dei display OLED – neri profondi e un contrasto elevatissimo – e della matrice RGB, che permette di ottenere immagini brillanti con colori realistici. In più, è realizzato in plastica, per una resistenza superiore.
Caratteristiche sfruttate anche dalla funzione Dual Window, che divide lo schermo in due pannelli autonomi per gestire più applicazioni predefinite in multitasking e aumentare la produttività. La fotocamera posteriore da 13 Megapixel cattura inoltre foto dettagliate, con scatti notturni più chiari e foto in movimento più nitide. Eccellenti anche i video, più fluidi grazie alla registrazione Full HD a 60 fotogrammi al secondo. La funzione Rispondimi, consente di rispondere a una chiamata semplicemente portando LG G Flex all’orecchio, mentre la suoneria si abbasserà non appena si solleva lo smartphone in modo da proteggere l’udito.
Sofisticato e innovativo, LG G Flex è però pensato per essere utilizzato nella vita quotidiana senza troppi timori. Il particolare materiale utilizzato per la costruzione del display consente infatti al dispositivo di resistere senza danni anche a pesi considerevoli appoggiati sulla parte curva senza subire danni. La cover posteriore di LG G Flex è inoltre protetta da un rivestimento auto-rigenerante che ripara i graffi superficiali derivanti dall’uso di tutti i giorni. In questo modo LG G Flex manterrà un look nuovo a lungo nel tempo. Questi risultati sono resi possibili anche LG alla prima batteria curva al mondo, studiata appositamente per il design curvo e sottile di LG G Flex. Con una capacità eccezionale di 3500 mAh, LG G Flex è in grado di accompagnare l’utente durante tutta la tua giornata, anche in caso di utilizzo intenso per le attività ludiche e di intrattenimento. Come l’altro smartphone di punta di LG, il G2, i tasti posteriori di LG G Flex si trovano proprio dove si colloca l’indice impugnando il telefono, rendendo l’uso di tutti i giorni ancora più semplice e confortevole.

È possibile regolare il volume in conversazione senza grattacapi, oppure scattare fotografie al volo utilizzando il tasto volume. LG G Flex, basato su Android 4.2, utilizza inoltre la nuova interfaccia software messa a punto da LG e pensata per rendere più intuitivo ed ergonomico l’uso dello smartphone. Basta infatti un doppio tocco sul display per risvegliarlo, senza doverlo prendere in mano né premere il tasto di accensione. Per metterlo a riposo, basta un doppio tocco sullo schermo e il display si spegne.

(Fonte http://www.milanofinanza.it, autore Davide Fumagalli)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...