Facebook si mangia WhatsApp

Scelto per voi da SIMONE RASETTI

Lo scivolone del 5% fatto segnare da Facebook nell’afterhour a Wall Street dopo la notizia dell’acquisizione di WhatsApp potrebbe essere solo l’inizio. La mossa di Zuckerberg ha lasciato perplessi gli osservatori non solo per la cifra monster di 19 miliardi messa sul piatto, che non trova il minimo riscontro oggettivo nei bilanci. Se anche WhatsApp riuscisse infatti a convincere il suo miliardo di utenti a pagare il costo dell’abbonamento, pari a 99 centesimi, genererebbe un fatturato di un miliardo di dollari. Un risultato, per il momento inoltre solo ipotetico e lontanissimo dalla realtà, che valuterebbe quindi il sistema di messaggistica fondato da Jan Koum ben 19 volte il fatturato, una valutazione che trova pochi riscontri in operazioni basate su logiche di business sostenibili. Inoltre, il miliardo di utenti di WhatsApp, che si riduce però a 450 milioni se si guardano gli utilizzatori su base mensile, è quasi completamente sovrapponibile ai 945 milioni di utenti che hanno utilizzato Facebook da dispositivi mobili nel mese di dicembre. Proprio questo dato evidenzia uno dei punti più significativi a base dell’operazione, ovvero il sostanziale fallimento di Facebook nell’imporre il proprio sistema di messaggistica su cui pure aveva puntato investendo in modo significativo nello sviluppo di una piattaforma che replicasse proprio molte delle funzionalità di WhatsApp. Sfortunatamente per Zuckerberg, i tentativi non sono andati a buon fine né nel campo della messaggistica istantanea, il più utilizzato proprio dagli utenti più giovani che manifestano per di più segni di noia verso lo stesso Facebook come modo di condividere informazioni, né in quello della più tradizionale, ma redditizia in tema di investimenti pubblicitari, posta elettronica, campo presidiato in mono sinora inscalfibile da Google e, in misura minore, da Microsoft. Una mossa, quella dell’acquisizione, che può quindi essere letta più in chiave difensiva che di reale espansione. Il 53% dei 2,3 miliardi di dollari di fatturato legato agli investimenti pubblicitari registrati lo scorso trimestre da Facebook, infatti, è relativo a dispositivi mobili. Altro tema sicuramente alla base dello scivolone in borsa di Facebook riguarda le modalità con cui la costosissima acquisizione è stata condotta. Dei 19 miliardi di dollari pagati, infatti, solo 3 sono in contanti, poco più di un quarto degli 11,45 miliardi di cassa su cui può contare Facebook, mentre gli altri sono stati pagati attraverso l’emissione di azioni. Il classico scambio carta contro carta, che tende così a evitare di svuotare le casse ma diluisce anche parecchio il valore delle azioni esistenti, specie se la preda non è considerata dal mercato poi così succulenta e in grado di sostenere in tempi ragionevoli il valore attribuito attraverso sostanziosi e concreti contributi al conto economico. E proprio questo è il terzo punto sotto i riflettori: come integrare le due piattaforme, anche a livello di business? Koum non ha mai fatto mistero di voler puntare sulla semplicità e la soddisfazione dei propri utenti, conscio probabilmente della grande facilità con cui è possibile replicare il servizio offerto da Whatsapp, e le due cose che ha sempre esplicitamente escluso per evitare di seccare gli utenti sono la pubblicità e il mondo del gaming. Non è quindi difficile immaginare le difficoltà che dovrà affrontare nel suo nuovo ruolo, che somma alla guida di WhatsApp il posto nel board di Facebook. Di sicuro, però, per Koum almeno le preoccupazioni di tipo economico sono definitamente venute meno ieri sera.

(Fonte http://www.milanofinanza.it, autore Davide Fumagalli)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...