Mani americane su Intesa Sanpaolo

Scelto per voi da SIMONE RASETTI

Il colosso dei fondi americani Blackrock, presenza storica e fin qui discreta nel capitale di Intesa Sanpaolo, è salito al 5,004% della superbanca. Il rafforzamento, reso noto alla vigilia della presentazione del piano industriale firmato dal nuovo consigliere delegato Carlo Messina, fa degli investitori americani il secondo azionista del gruppo, alle spalle della Compagnia di San Paolo, la fondazione torinese che detiene il 9,713% e davanti alla Cariplo che possiede il 4,946% e alla Fondazione Cariparo (4,514%).

A seguire, con quote superiori al 2%, sono presenti Carifirenze (3,319%), Generali (2,629% ) e la Fondazione Caribologna (2,022%). Nel precedente aggiornamento, pubblicato sul sito della banca il 15 gennaio scorso, Blackrock era sotto il 2%. «Gestione del risparmio» così, in una nota alla Consob, Blackrock ha precisato la natura del suo investimento. Il fondo Usa che conta su un patrimonio in gestionedi 4 mila miliardi di dollari è attivo in Italia da molti anni, i suoi investimenti si aggirano per lo più intorno al 5%, come per Intesa, tranne nel caso che ha fatto molto discutere dell’acquisto della quota vicina al 10% di Telecom. Un acquisto in prima battuta comunicato come «superiore al 10%» La notizia aveva spedito sull’ottovolante il titolo delle tlc ma poi è stata rettificata. Blackrock è poi presente , tra gli altri, in Ubi (4,9%), Prysmian (5%), Atlantia (5%), Azimut (5%).

(Fonte http://www.corriere.it)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...