Medicina, addio al test

Simone Rasetti – Test di medicina addio. Lo ha annunciato sulla pagina Facebook del suo partito, Scelta Civica, il ministro Stefania Giannini. Il capo dell’Istruzione aveva già fatto sapere di voler cambiare il sistema di reclutamento delle matricole per Medicina, ma ora ha promesso che presenterà le nuove regole entro la fine di luglio. Il quiz, chiarisce il ministro, va in pensione. Niente più domande a crocetta che vanno dallo specifico al più ampio «cultura generale».Dall’anno accademico 2015/2016 la valutazione avverrà alla fine del primo o del secondo anno di università. Il modello a cui ci si ispira è quello francese che prevede l’immatricolazione aperta a tutti e poi la selezione basata sugli esami sostenuti e sul merito degli studenti. «Ma nel caso italiano dovranno per forza essere fatti dei correttivi», precisa la Giannini. Il ministro aggiunge che a questo «spostamento» in avanti della verifica delle capacità effettiva dell’aspirante medico, «si dovrà accompagnare una selezione più dura». Insomma, da ora in avanti solo i meritevoli e capaci dovranno andare avanti. «Noi come ministero decideremo lo standard di valutazione – spiega –, vediamo se fare come in Francia dove poi le asticelle che consentono di andare avanti vengono stabilite dai singoli atenei».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...