La confessione della Cia sugli Ufo

Corriere.it – «Ricordate le segnalazioni di strani avvistamenti nel cielo negli anni 50? Eravamo noi». Firmato Cia. Con un breve messaggio su Twitter l’agenzia spionistica americana prova a spiegare gli Ufo. Pochi caratteri sul social network per rilanciare una verità emersa già un anno fa dopo la declassificazione di un rapporto. Quelle luci che brillavano in alto, quelle sagome sfuggenti, quegli oggetti volanti non identificati erano in realtà degli aerei spia U2. Procedevano ad altissima quota e una volta toccati dai raggi del sole li riflettevano verso terra facendo immaginare vettori venuti da Marte. E questa versione – aggiungono le fonti – è diventata anche un trucco nella speranza di ingannare gli scaltri sovietici. O quanto meno un tentativo di lasciarli il dubbio. La spiegazione dell’intelligence non sorprende. Anche se non dice proprio tutto. La Cia parla degli anni 50. E dopo? Anche quelli erano test di velivoli misteriosi, di jet imprendibili, di caccia fantasma? Ognuno ha le proprie risposte, in base a convinzioni, sospetti e ricerche. Un filone senza fine. Perché gli avvistamenti non si sono certo fermati con lo sviluppo dell’U2 che, peraltro, dopo aver servito la patria durante l’intera Guerra fredda, continua nelle sue missioni in spazi pericolosi. In Siria, in Iran e in tutti quegli scacchieri dove l’occhio dei satelliti non è sufficiente. «Dragon Lady», come è conosciuto in codice, è insostituibile.
– Scelto per voi da Simone Rasetti –
http://www.corriere.it/esteri/14_luglio_06/gli-ufo-eravamo-noi-confessioni-misteri-cia-f6f532ba-04e1-11e4-915b-77c91b2dfa50.shtml

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...