L’anticiclone di San Valentino

maltempo-in-italia-3bmeteo-76928“Il vortice mediterraneo responsabile del maltempo al Sud allenta la presa, ma determina ancora residue precipitazioni su regioni meridionali e adriatiche, nevose in Appennino” spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. Che prosegue: “Una seconda modesta perturbazione porta inoltre locali precipitazioni al Nord Italia, nevose anche a quote collinari. Nel weekend tuttavia il tempo è destinato a migliorare grazie ad un generale rialzo della pressione, ma il sole non sarà garantito per tutti: avremo infatti ancora delle nubi sparse qua e là, più estese al Nord e sul medio versante adriatico, mentre isolati piovaschi saranno ancora possibili su Piemonte ed estremo Sud”.
“Il clima si farà inoltre meno freddo con generale rialzo termico” aggiunge Ferrara di 3bmeteo.com. E ancora: “Grazie a venti di Scirocco che soffieranno su gran parte della Penisola, ma in particolar modo sui versanti tirrenici e sulle Isole, dove si potranno superare punte di 14-15°C”.
Da lunedì e per gran parte della prossima settimana un vasto anticiclone, ribattezzato di ‘San Valentino’ in relazione al periodo in corso, ingloberà mezza Europa e l’Italia, portando generali condizioni di tempo stabile. Farà ancora eccezione qualche nota instabile ancora possibile all’estremo Sud, area ionica e Sardegna orientale. Le temperature saranno in ulteriore aumento, con picchi prossimi ai 16-18°C su tirreniche ed Isole, fino a localmente oltre 13-14°C anche sulla Valpadana. Un vero e proprio “schiaffo” all’inverno: sarà quasi Primavera, almeno durante il giorno.
Simone Rasetti

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...