I miei corsi per la sanità

CORSO 1: “PRIMO CONTATTO, IL FATTORE COMUNICAZIONE”
Dedicato in modo particolare al personale del Cup, della Portineria, delle Segreterie e più in generale del Front Office, il corso affronta una serie di tematiche delicate proprio in un’ottica di una sanità che metta al centro la persona con i suoi bisogni a partire dalle “porte di ingresso” di Ospedali e Asl. Ci sarà una parte teorica e una pratica con lezione frontale e metodo interattivo.
Programma
9-10 Cosa si aspetta l’utente
10-11 Imparare ad ascoltare
11-12 Gestire lo stress
12-13 Le barriere comunicative
14-15 Come evitare i conflitti
15-16 Orientare e accompagnare
16-17 Il mondo dei mass media: pericoli e opportunità
17-18 La comunicazione telefonica
CORSO 2: “LA COMUNICAZIONE TELEFONICA”
Il corso ha lo scopo di aiutare quanti hanno un contatto telefonico permanente ed importante con l’utente ad utilizzare al meglio il telefono come strumento di lavoro, incrementando l’efficacia della propria comunicazione e, conseguentemente, la propria produttività. I partecipanti imparano a migliorare le doti di comunicazione, ascolto e interazione; apprendono le tecniche di una comunicazione telefonica efficace e corretta, interiorizzano i principi fondamentali di customer satisfaction. Migliorare l’efficacia della propria comunicazione telefonica significa ottenere una produttività più alta e una maggiore soddisfazione del cliente-paziente al quale viene fornita un’immagine aziendale eccellente.
Programma
9-10 Principi di comunicazione
10-11 Ascolto attivo e assertività
11-12 Il processo della comunicazione telefonica
12-13 Le fasi della telefonata: come gestire la comunicazione
14-15 La comunicazione efficace
15-16 Empatia e stress
16-17 Le competenze del buon operatore del centralino
17-18 Gestire stress e conflitti

CORSO 3: “IL RAPPORTO CON I MASS MEDIA
NEI PROCESSI DI CAMBIAMENTO DELLA SANITAʼ PUBBLICA”
Saper gestire in modo corretto la comunicazione è sempre più importante per i professionisti che operano nella sanità, nonostante ciò nei percorsi tradizionali di formazione questo aspetto è spesso trascurato se non del tutto assente. Questo corso vuole supplire a questa mancanza fornendo le basi per comprendere meglio le dinamiche dei mass media e dando le giuste conoscenze per permettere di affrontare al meglio gli eventi (positivi o negativi) che diventano notizie. E’ dedicato dunque ai componenti degli Uffici Stampa, degli Uffici Comunicazione e dell’Urp ma più in generale a tutte le figure che hanno a che fare direttamente con i giornalisti e quindi direttori, capidipartimento, primari, dirigenti medici o amministrativi, infermieri e personale delle segreterie dei reparti a più alto impatto col pubblico.
Programma
9-10 Cosa significa comunicare
10-11Chi è il giornalista
11-12 Il peso dell’informazione
12-13 Gli strumenti a disposizione
14-15 Il ruolo strategico del titolo
15-15 L’intervista
16-17 L’avanzata di Internet
17-18 Esercitazione
CORSO 4: “SAPER SCRIVERE E SAPER PARLARE IN PUBBLICO”
Il corso offre un approfondimento sulle tecniche di comunicazione e in particolare aiuta i professionisti a scrivere senza essere ostaggio del burocratese, a realizzare delle efficaci slide e a migliorare il proprio modo di parlare in pubblico.
Programma
9-10 Tecniche base di comunicazione
10-11 Oltre il burocratese: saper scrivere
11-12 Esercitazione
12-13 Il giusto utilizzo della email
14-15 Come si realizza una slide
15-16 La comunicazione non verbale
16-17 Parlare in pubblico
17-18 Esercitazione
CORSO 5: “LA COMUNICAZIONE CON Il PAZIENTE:
RISCHI E OPPORTUNITAʼ”
I pazienti considerano la capacità di comunicazione come una delle tre principali competenze che un professionista sanitario deve possedere, tuttavia la comunicazione col paziente è stata spesso valutata come inadeguata. La comunicazione efficace rappresenta però un fattore chiave per aumentare la qualità dell’assistenza e per rispondere adeguatamente alle aspettative degli assistiti e dei loro familiari. Questo corso -rivolto a medici, infermieri e personale amministrativo -cerca di fornire un’adeguata formazione per rispondere in modo adeguato a queste fondamentali tematiche.
Programma
9-10 Nozioni di base sulla comunicazione umana
10-11 La comunicazione corretta ed efficace
11-12 La comunicazione non verbale
12-13 Principi di grafologia
14-15 La gestione delle situazioni di crisi
15-16 Il conflitto e il dialogo
16-17 Comunicare con bambini, adolescenti e anziani
17-18 Esercitazione
CORSO 6: “SCRIVI, SAPRO’ CHI SEI:
CONOSCERE IL PAZIENTE GRAZIE ALLA GRAFOLOGIA
La scienza che studia la scrittura può essere un valido aiuto a chi lavora in sanità per conoscere meglio i cittadini-pazienti. Il corso offre una base di conoscenze teorico pratiche – anche per chi si approccia per la prima volta alla grafologia – che dovrebbe essere uno dei bagagli culturali fondamentali in un nuovo concetto del professionista che opera in campo sociosanitario. Indicato per le figure mediche, infermieristiche e amministrative.
Programma
9-10 Principi di comunicazione
10-11 La comunicazione scritta
11-12 L’osservazione
12-13 Esercitazione
14-15 L’individuazione dei principali segni grafologici
15-16 Analisi della firma
16-17 Comunicazione efficace
17-18 Esercitazione
CORSO 7: “MENTI, TE LO LEGGO IN VOLTO”
Il corso, dedicato sia alle figure amministrative che agli operatori socio-sanitari, ha lo scopo di fornire ai professionisti che operano sia in strutture pubbliche che private la capacità di conoscere meglio gli utenti-pazienti, individuando precocemente gli elementi indicatori della menzogna e aiutandoli ad avere così una comunicazione più efficace.
Programma
9-10 Il potere della comunicazione
10-11 la comunicazione non verbale
11-12 Gli indizi della menzogna
12-13 Esercitazione
14-15 La lettura del volto
15-16 Principi di grafologia
16-17 I profili
17-18 Esercitazione
CORSO 8: “LA SANITA’ PUBBLICA ALLA SFIDA DELLʼIMMIGRAZIONE”
Dobbiamo essere consapevoli che il tema dell’immigrazione (clandestina o regolarizzata) influenzerà la politica sanitaria del prossimo decennio, come in parte lo ha fatto in questo primo scorcio di terzo millennio. Dovremo imparare a convivere con una realtà che ancora non conosciamo completamente ma che già è abbozzata, medici e infermieri dovranno confrontarsi con culture diverse, diversi modi di interpretare la medicina. Il corso è dedicato a tutte le categorie dei professionisti che operano in Ospedali e Asl.
Programma
9-10 Numeri e dinamiche dell’immigrazione in Italia
10-11 Diritto alla salute
11-12 Non tutti gli stranieri sono uguali
12-13 Normativa Ue sulla libera circolazione del paziente
14-15 Il fattore Islam
15-16 Il decalogo del Ministero della Salute
16-17 Impariamo a comunicare con lo straniero
17-18 Esercitazione
CORSO 9: “L’UMANIZZAZIONE IN SANITA’”
Mettere l’uomo al centro della sanità per modellare servizi e prestazioni alle reali esigenze dei cittadini: questa la sfida che ispira tutti il Piano regionale. E per far acquisire agli operatori conoscenze e competenze necessarie per vincere questa sfida, questo corso analizza -attraverso processi di sistema – argomenti basilari come l’accoglienza e l’assistenza ma ovviamente anche l’empatia e il fattore motivazione. E’ dedicato agli infermieri e ai dirigenti medici e amministrativi.
Programma
9-10 L’empatia in sanità
10-11 I principi guida del Ssn
11-12 Ciò che disumanizza
12-13 Esercitazione
14-15 Il fattore motivazione
15-16 Le aspettative del paziente
16-17 L’analisi transazionale
17-18 Esercitazione
CORSO 10: “COME GESTIRE LA SPENDING REVIEW”
La grande crisi economica-finanziaria mondiale con le pesanti ripercussioni in Italia (spending review) rende sempre più d’attualità una profonda revisione della gestione della sanità pubblica, un cambiamento di visione che passa in primis da una formazione capace di influenzare in positivo il cambiamento di mentalità di chi ha competenze decisionali nella pubblica amministrazione. Si propone dunque un modulo formativo che possa appunto fornire un primo approccio sistemico al tema e contestualmente possa offrire ai partecipare strumenti di base per una politica consapevole del cambiamento, una capacità di comprensione della necessità di ottimizzare le risorse e di sfruttare al meglio il lavoro in team.
Programma
9-10 Inquadramento generale del problema
10-11 Il sistema Italia, il caso Lombardia
11-12 Il principio utilitaristico
12-13 Il confronto internazionale
14-15 Revisione di spesa e capacità di scelta
15-16 La leadership nella gestione del cambiamento
16-17 La capacità di comunicare il cambiamento
17-18 Esercitazione
CORSO 11: “CHANGE MANAGEMENT
Il mondo che cambia rapidamente mette a dura prova un’organizzazione aziendale e impone una capacità di adattamento non sempre facile. Il corso costituisce un valido punto di partenza per fornire al dipendente gli elementi fondamentali per gestire appunto la fase di transizione scoprendo i vantaggi di ogni processo di cambiamento e al contempo abbattendo le possibili conflittualità. Il corso è rivolto sia al comparto che alla dirigenza offrendo approfondimenti diversi sui medesimi temi.
Programma
9-10 Come “leggere” il contesto
10-11 Cambiamento contro transizione
11-12 Le difficoltà insite nel cambiamento
12-13 Gli scenari del cambiamento
14-15 Gli stili del comportamento
15-16 Il fattore comunicazione
16-17 Come abbattere stress e conflittualità
17-18 Esercitazione
CORSO 12: “ESSERE LEADER SUL POSTO DI LAVORO”
Il corso è dedicato ai titolari di azienda, ai dirigenti e a tutti i dipendenti che hanno un ruolo di responsabilità in un gruppo di lavoro. In aula si imparerà ad aiuta a sviluppare le qualità per essere un buon “capo”, fornendo gli elementi per utilizzare la comunicazione e l’assertività nella gestione dei team.
Programma
9-10 Definizione di leader
10-11 Come lavorare in gruppo
11-12 Il potere della comunicazione
12-13 L’abbattimento del conflitto
14-15 Change management
15-16 La riunione di lavoro
16-17 Sviluppare l’assertività
17-18 Esercitazione
CORSO 13: “ORGANIZZAZIONE, GESTIONE DELL’AGENDA DI LAVORO E PROBLEM SOLVING”
L’organizzazione del tempo è strategico per rendere efficace il lavoro in un’Azienda, aiuta a ottimizzare le risorse, a motivare il personale e a collaborare in team. Per farlo è però necessario imparare un metodo e saperlo applicare con intelligenza e flessibilità.
Programma
9-10 Tempo e ruolo aziendale
10-11 Autopercezione, concentrazione e comunicazione
11-12 La differenza fra importante e urgente
12-13 Organizzare l’agenda
14-15 Problem solving
15-16 La riunione di lavoro
16-17 Assertività e conflittualità
17-18 Esercitazione
CORSO 14: “SAPER SCRIVERE SUL WEB”
Non si può non comunicare e soprattutto non si può non comunicare bene. Sempre più, poi, la comunicazione via web rappresenta uno degli strumenti più importanti di apertura verso i cittadini da parte di un’azienda. Di conseguenza il sito deve essere non solo vetrina ma vero soggetto protagonista delle “relazioni” interne ed esterne. Gli obiettivi sono quelli di fornire al personale che dovrà contribuire ad alimentare il sito aziendale le tecniche e le competenze adeguate per migliorare la capacità di individuazione della “notizia”, di scrittura dei testi web e quindi di un’appropriata sintesi.
Programma
9-10 Tecniche base di comunicazione
10-11 La comunicazione corretta ed efficace
11-12 Saper scrivere: il dono della sintesi
12-13 Come evitare gli errori più comuni
14-15 Oltre il burocratese
15-16 Questioni tipografiche e questioni formali
16-17 Pericoli e opportunità della scrittura sul web
17-18 Esercitazione
CORSO 15: “AZIENDA CON…TALENTI”
Aiuta a risvegliare i cuori pulsanti della creatività come volano fondamentale per produrre idee e profitti e promuovere, rafforzare e diffondere una cultura organizzativa che metta al centro il capitale umano. La cultura aziendale è sostenibile e si autoalimenta nel momento in cui vengono condivise metodologie di lavoro e processi organizzativi pensati per l’uomo e realizzati attorno all’uomo. La scoperta dei talenti (che ogni dipendente ha anche quando non sa di possederli) fanno produrre di più, contaminano di positività e leggerezza l’ambiente di lavoro, rafforzano il senso di appartenenza, di condivisione, garantiscono una maggiore flessibilità e mobilità interna volontaria.
Programma
9-10 Il lavoro nel pubblico impiego in tempo di crisi
10-11 Il concetto di valore in una organizzazione aziendale
11-12 Teamworking e leadership
12-13 Change management
14-15 Il fattore comunicazione
15-16 Il fattore tempo
16-17 Assertività e conflittualità
17-18 Esercitazione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...